“Una piccola e giovane realtà nel cuore delle Langhe, terra di giganti:

Filippo, Daniela ed Andrea hanno intrapreso un cammino che li ha portati a produrre, nel 2012, il loro primo vino…”

Tra vigneti e noccioleti, sulle colline attorno a Barbaresco, Filippo, Daniela ed Andrea hanno deciso di seguire le orme del nonno Giovanni: nel 2005 hanno iniziato a coltivare le loro vigne e, dopo alcuni anni necessari a raggiungere i livelli qualitativi desiderati per onorare la tradizione di chi ha ispirato questa avventura, hanno prodotto il loro primo vino. Da quel momento, il succedersi delle vendemmie ha visto Cascina Rabaglio crescere continuamente in termini di qualità. Oggi, con i loro sei ettari vitati, producono vini che nulla hanno da invidiare ai migliori e più noti prodotti di Langa.

 

I vigneti sorgono su terreni caratterizzati dall’alternanza di substrati di argille, marne calcaree, marne bluastre e tufo, la cui combinazione dona ai vini grande longevità, struttura ed eleganza. La generale esposizione a sud, inoltre, consente una perfetta maturazione delle uve. La piccola cantina ospita botti e barriques, nelle quali il Nebbiolo gode di un benefico periodo di riposo. È in acciaio invece che viene condotto l’attento affinamento di Barbera, Dolcetto ed Arneis; quest’ultimo, con un piccolo saldo di Chardonnay, dà vita ad un bianco sorprendente per freschezza e mineralità.

 

I ragazzi di Cascina Rabaglio seguono una filosofia produttiva precisa, guidata dal buon senso e dal pieno rispetto per l’ambiente e la natura, principi che li portano a ridurre al minimo l’intervento in vigna e in cantina.

Si avvalgono quindi di concimi e metodi non invasivi, come il sovescio e l’inerbimento del filare, utili a favorire una crescita sana e naturale delle viti, senza forzature che possano modificarne l’equilibrio vegetativo.

 

Oltre che dei vigneti, l’Azienda si prende cura anche di splendidi noccioli, il cui frutto, la Nocciola Piemonte IGP, è a ragione considerata la migliore del Mondo. E tra un assaggio delle deliziose nocciole e una chiacchiera appassionata con Daniela, seduti attorno ad un piccolo tavolo nel cuore pulsante della cantina, è bello lasciarsi impressionare dall’eleganza e dal carattere dei vini di questa giovane realtà, che farà sicuramente parlare di sé nel prossimo futuro.


“La nostra priorità è portare in cantina un’uva perfetta, così da minimizzare gli interventi durante le fasi della vinificazione. Pensiamo che la viticoltura convenzionale, fatta con "buonsenso", sia il modo migliore per avere un prodotto finale di elevata qualità. Poiché il vino è frutto della terra, siamo inoltre convinti che il risultato si debba valutare nel tempo, su diverse vendemmie e con condizioni climatiche differenti: ci saranno anni eccezionali, altri meno buoni, ma crediamo che un lavoro attento e scrupoloso possa permettere di ottenere sempre livelli qualitativi importanti.”



the Wine Partners - Wine consultants

 

info@thewinepartners.it - www.thewinepartners.it

Nicola Doniselli +39 349 5063950

Beatrice Fermi +39 333 6047563